Urbex e paranormale

Da moltissimi anni le due cose viaggiano insieme, uniti come a cercare identiche risposte. Il realtà credo si tratti più di comodità. Avere i permessi per entrare in luoghi prestigiosi, rinomati e carichi di storia non è certo per tutti. Se non hai un ottimo biglietto da visita le porte restano chiuse e quindi chi vuole indagare cosa fa? Si affida ai luoghi abbandonati. Sia chiaro, andare in luoghi fatiscenti non significa girare in macchina e fermarsi nel primo rudere che si incontra. Qui ecco che occorre fare una distinzione, per l’urbex va benissimo il primo a caso…per immortalare tutto il suo fascino anche se decadente ma, per il ramo paranormale occorre scegliere studiandone la storia e trovando attinenza con questa passione. Purtroppo ad oggi molti gruppi entrano in luoghi abbandonati inventando storie ma soprattutto entità e prove a volte piuttosto ridicole. Il lavoro che c’è dietro una indagine di questo tipo non lo fa (e non lo sa fare) quasi nessuno. Noi come gruppo abbiamo la fortuna di poter entrare in posti prestigiosi ma non disdegnamo il luogo abbandonato, da una decina di anni alcuni di noi accostano urbex e paranormale e GHW da circa sette anni. Ovviamente non scegliamo mai a caso.

Questo articolo era doveroso proprio per le domande che ci fate e la confusione che molto gruppi di pseudo ricerca fanno.

Pubblicato in Team

Lascia un commento